';

In queste settimane di campagna elettorale per le amministrative sono stato in varie città italiane e siciliane per sostenere i candidati a sindaco del fronte progressista e il Pd. L’ultima tappa è stata a Messina per dare il mio sostegno a Franco De Domenico e al suo disegno per la città di Messina, una città ricca di potenzialità soffocate e tradite da politiche populiste e volte al consenso immediato.

Ho voluto partecipare a questa campagna elettorale in Sicilia e in altre città d’Italia come Lucca con Francesco Raspini e L’Aquila con Stefania Pezzopane, perché credo che queste amministrative siano fondamentali per il nostro futuro. Le politiche europee per la ripresa e la resilienza, i fondi del Pnrr per la Next generation Eu, sono un’occasione che non può andare sprecata. Serve una classe dirigente capace e senza scheletri nell’armadio.

Sull’Isola uomini e progetti come quello di De Domenico a Messina e di Miceli a Palermo, dove sono stato la settimana prima, ma anche di altri comuni minori come Scicli, meritano tutto il sostegno e la fiducia dei cittadini e delle cittadine che li abitano e che vogliono voltare pagina. Che chiedono che le risorse a disposizione siano impiegate per creare sviluppo e lavoro vero, per valorizzare risorse umane, merito e competenze. Per dare risposte ai giovani, per creare uno sviluppo sostenibile e puntare sull’innovazione.

https://messina.gazzettadelsud.it/articoli/politica/2022/06/04/messina-il-centrosinistra-sceglie-lassessore-allo-sport-annunciato-andrea-argento-f2e2c431-e236-4bbb-8d57-86c4724fc8ef/

https://palermolive.it/amp/pietro-bartolo-la-quinta-e-modello-virtuoso-di-partecipazione/