';

Data / Ora
Date(s) - 11/12/2020
17:00 - 18:30

Categorie


La terza edizione del programma PartecipAzione, realizzato da INTERSOS e UNHCR,
Agenzia ONU per i Rifugiati, è giunta al termine. I risultati di quest’anno, i progetti delle
associazioni di rifugiati selezionate nel 2020 e le tante novità di questa edizione, saranno
presentati nel corso di un evento finale che si terrà online, in diretta Facebook, venerdì 11
dicembre alle ore 17.
PartecipAzione è un programma di rete, rafforzamento delle capacità e empowerment rivolto
a tutte le associazioni di rifugiati e le organizzazioni locali che favoriscono la partecipazione
delle persone rifugiate alla vita del Paese.
In tre anni PartecipAzione ha sostenuto lo sviluppo di una rete di 33 associazioni in 11
regioni, offrendo loro moduli specifici di formazione, collaborazione nella realizzazione dei
progetti, percorsi di consolidamento, di sostenibilità e di crescita.
L’edizione 2020 ha visto la realizzazione di 8 progetti su tutto il territorio nazionale: Ancona,
Bari, Camini (RC), Milano, Palermo, Roma, Torino e Udine.
L’emergenza Covid-19 ha avuto, naturalmente, un impatto sul programma e ha richiesto un
impegno straordinario di adattamento al nuovo contesto.
E’ stata fondamentale la creazione di una piattaforma online per le attività di formazione
e coaching: su PartecipazioneLab si sono svolte lezioni on-line, tavoli tematici, scambio

di materiale. I progetti delle organizzazioni sui territori sono stati rimodulati e
implementati facendo fronte alle nuove sfide e valorizzando le risorse di ciascuna
associazione.
Inoltre, nel 2020 PartecipAzione ha rafforzato il lavoro di consolidamento della rete anche
attraverso l’impegno di una nuova figura nel team del programma dedicata alla crescita di
tutte le associazioni che hanno partecipato alle tre edizioni.
Il periodo di emergenza e di lockdown ha fatto, infine, emergere anche nuove potenzialità
del programma e delle associazioni della sua rete: le persone rifugiate, insieme alle proprie
organizzazioni, si sono date da fare in tutte le zone di Italia per supportare i cittadini italiani
e stranieri in difficoltà.
Grazie a tutti questi elementi il bilancio di questa edizione “eccezionale” risulta
positivo. Così come i dati che riguardano le edizioni 2018 e 2019.
Tutte le associazioni che hanno preso parte alle edizioni passate del programma,
hanno affermato, a sei mesi dalla chiusura del periodo di finanziamento e formazione,
di aver ampliato in diversi ambiti le loro attività. Questo risultato, misurato tramite
questionari adattati al percorso specifico delle associazioni, mostra che il programma è stato
in grado di portare un impatto sostanziale nello sviluppo di ciascuna associazione,
supportandone la crescita e il consolidamento.
Inoltre, il 100% delle associazioni riporta che sei mesi dopo la conclusione delle
attività di progetto, la loro visibilità e capacità di far sentire la voce dei membri rifugiati
è aumentata.
Il 76% delle associazioni ha fortificato la sua sostenibilità e indipendenza finanziaria,
tramite la presentazione di nuovi progetti e l’accesso a nuove fonti di finanziamento.
La capacità di fare rete delle associazioni è stata confermata, con l’80% delle associazioni
che ha sviluppato nuove collaborazioni con altre associazioni del terzo settore.
Inoltre, il 66% ha rafforzato il proprio lavoro istituzionale e partecipazione nei tavoli
decisionali, sviluppando nuove relazioni.

Categories: